Itinerario
1° itinerario greco
1° itinerario greco

Un itinerario ricco di cultura e religiosità, che parte da Igoumenitsa, attraversa la vecchia superstrada per giungere a Ioannina, Egnatia e Grevena in due giorni di cammino per circa 240 Km. Scoprite un percorso affascinante, incontrando monumenti ed edifici religiosi di rito ortodosso. A circa un’ora di distanza dal porto di Igoumenitsa incontrate il Monastero di Paliouri, dedicato alla nascita della Vergine Maria e affrescato con opere del XIX secolo d.C.

All’ingresso della città si trova la Chiesa dei Santi Charalambos e Nicola di Kopanon, poi il percorso conduce al luogo di pellegrinaggio dei credenti: la casa del santo patrono di Ioannina, San Giorgio. Nel cuore della città si trovano l’Archimandreio, dedicato all’Assunzione della Vergine Maria e il Monastero di Santa Caterina.

Spostatevi poi verso la zona in riva al lago e nei vicoli dell’antico borgo mercantile per incontrare la Chiesa di San Nicola di Agora, che conserva delle icone sacre di origine e stile russo.

Visitate l’incantevole paesaggio lacustre in barca, raggiungendo in 15 minuti l’isola di Ioannina per attraversare le pittoresche stradine dell’isola, assaporare i piatti locali e visitare un complesso di monasteri e chiese dichiarati patrimonio mondiale dell’umanità. Tornando in città, addentratevi nell’area del Castello, nella cittadella di Itch-Kale, dove troverete la Chiesa dei Santi Anargiri (Agioi Anargyroi, appellativo dei Santi Cosma e Damiano). Appena fuori le mura del Castello, in uno dei più antichi quartieri della città, trovate la Cattedrale di Ioannina, dedicata a S. Atanasio.

A poca distanza da Ioannina è possibile visitare importanti monasteri dal grande valore architettonico: il Monastero di Peristera Douroutis, che domina la collina del campus; il Monastero di San Giovanni Battista di Kastritsa, edificato a cavallo tra l’XI e il XII secolo sul colle omonimo; la Chiesa del Profeta Elia; il Monastero di San Nicola di Tzora, storicamente associato alla lotta per la liberazione di Ioannina dall’invasione dei Turchi. Infine, di fronte a Ioannina, sulla sponda orientale del lago Pamvotida, si erge il Monastero di Dourahani, caratterizzato da un’intensa attività caritativa e sociale.

 

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentirne all’utilizzo. Per maggiori informazioni clicca qui.OK