Itinerario
Via Traiana verso Brindisi
Via Traiana verso Brindisi

Tra l’XI e il XII secolo, con le prime Crociate, la Puglia assume il ruolo di primo intermediario tra l’Occidente e l’Oriente perché consente il facile transito di uomini e merci. È su questo territorio che ancora oggi potete ripercorrere una strada ricca di storia che da Canosa raggiunge Brindisi: la via Appia Traiana.

Il tragitto offre un duplice itinerario: il più veloce arriva al porto di Egnatia in 73 Km circa con tre giornate di cammino, attraverso itinerari interni che anticamente giungevano a Corato e Terlizzi con regolari fermate alle “stationes”, porzioni di carreggiate connesse con il percorso stradale usate per la sosta dei viaggiatori o per il cambio dei cavalli; il secondo tragitto prevede quattro giornate di cammino per 115 Km, si ricongiunge alla via Litoranea passando per Bari, con tappe consigliate a Mola di Bari, Monopoli, Torre Santa Sabina e Brindisi.

Il parco archeologico di Egnatia è uno dei più interessanti del territorio per la sua posizione geografica, grazie anche alla presenza del porto che lo ha reso un luogo fiorente di traffici e commerci. Proseguendo il cammino, i viaggiatori incontrano scenari incantevoli: il Parco Naturale Regionale Dune Costiere, la Torre Santa Sabina e la Riserva naturale di Torre Guaceto, area marina protetta e incontaminata.

Rivivete le atmosfere di questa terra di transito in cui convivono le espressioni del romanico, gli influssi bizantini, lombardi e d’oltralpe.

 

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentirne all’utilizzo. Per maggiori informazioni clicca qui.OK